Amadeus Director's Cut – Salieri esamina gli spartiti di Mozart

29

Amadeus (Award-Winning Work), Antonio Salieri (Composer), Wolfgang Amadeus Mozart (Composer), Director’s Cut (Film Cut Type), Piano, Concerto, Symphony, Orchestra, Classical, Violin, Spartiti, Musica, Amadeus Director’s Cut

Vedi Altri Articoli Su Altra Film
: https://mubarak2005.com/film

Nguồn:https://mubarak2005.com/

29 Comments

  1. Manca la fine di questa scena – Salieri che bruccia il crocifisso e giura di distruggere la creatura del signore, perche dio e stato "sleale, ingiusto, crudele". Sentirlo nel doppiaggio originale e da brividi.

    Reply
  2. Questa scena presenta il nuovo doppioggia realizzato per la versione Director's cut del 2002. Si tratta di un ottimo doppiaggio ma è triste pensare che la versione italiana del 1984 vada persa…

    Reply
  3. Rendiamoci conto di quanto bravo doveva essere Salieri per intuire immediatamente il genio e l'immensità di quello che stava vedendo. Frustrazione e invidia sono le naturali conseguenze derivate dalla certezza di non poter mai essere all'altezza di Mozart. E' umano.

    Reply
  4. Bellissimo film, eppure io non ho mai digerito la falsissima rivalità tra Mozart e Salieri. E' l'esatto opposto della realtà, Salieri non poteva essere geloso perché all'epoca era più apprezzato di Mozart il cui lavoro è stato davvero compreso solo dopo la sua morte (celebre il clamoroso fallimento della prima de "le nozze di Figaro"). Mozart stimava moltissimo Salieri e lo scelse per essere maestro di suo figlio.. in una sua lettera esprime la gioia per i complimenti ricevuti da Salieri ".. sono andato a prendere Salieri e la Cavalieri e li ho condotti nel palco. Non puoi immaginare quanto siano stati gentili entrambi, quanto sia piaciuta loro non solo la mia musica, ma il libretto e tutto l'insieme. Hanno detto che è un'opera degna di essere rappresentata in occasione delle più solenni festività…" E' recente la notizia della scoperta di una composizione a 4 mani di Salieri e Mozart (2016). Su tutto il film invece sorvola una sorta di continua risatina nei confronti della musica italiana (qui rappresentata da Salieri) e per via di questo film è ormai ufficiale e diffusa la gelosia di Salieri per Mozart. Boh..è un peccato e, non so che dire, da fastidio.

    Reply
  5. Sandro Nullo Vincenzoni Sainati · Edit

    Esempio classico di come distorcere la realtà. In questo film fanno passare Salieri per un idiota, in realtà, era nettamente superiore a Mozart, solo che Mozart era un iniziato massone, Salieri no. Ecco la storia come funziona; così.

    Reply
  6. e' un falso storico, che Salieri era il rivale,di Mozart o invidioso come lo si descrive nel film. in verità Salieri lo aiutò Mozart, pochi sanno che Mozart è venuto in Italia, da giovanetto, dove ha certamente sentito la musica che si faceva.I musicisti sono come le spugne, assorbono, e danno.

    Reply
  7. Il Salieri che trabocca d'invidia visionando quegli spartiti è una roba pazzesca e da psicopatico. E' forse Forman che si immedesima in Salieri per evidenziare quanto insulso dovesse essere quest'ultimo. Tutto il film trabocca di luoghi comuni, per esempio sull'italianità di Salieri, sul suo papà che s'ingozza di spaghetti e ne muore; di mediocre musicista italiano, ingiustamente nominato compositore di corte e via di questo passo. Io credo che Mozart, e non viceversa, abbia appreso qualcosina da Salieri. Poi Mozart sarà stato quel compositore geniale che tutti riconoscono. Meno male che son passati più di 200 anni altrimenti Forman sarebbe stato passibile di querela per diffamazione di un egregio compositore italiano.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *