Impasto – Pizza Romana in teglia 80% di idratazione 24h di lievitazione

39



Ho deciso visto il riscontro del mio primo video di crearne un’altro dove mostrare e spiegare la mia ricetta per la pizza in teglia romana.
Spero con questo video di aiutare tanti appassionati come me che si apprestano ad entrare in questo mondo. ^^

pizza, romana, pizza romana, taglio, pizza a taglio, teglia, pizza in teglia, 80%, 24h, Con Michele in cucina, alta idratazione, pizza buona, good pizza

Vedi Altri Articoli Su Altra Cucina Italiana
: https://mubarak2005.com/cucina-italiana

Nguồn:https://mubarak2005.com/

39 Comments

  1. Michele molta gente è ottusa oltre che ignorante,se vuoi fare successo su youtube NON devi dire la verità ma bensì farli fessi e contenti e mettere le dosi esatte come vogliono loro,poi sbagliando capiranno(forse!),che ne sanno loro che ci sono tante varianti,acqua piu leggera o piu pesante,farina piu umida o piu secca,temperature di gestione,frigoriferi nofrostno normali,etc….etc…

    Reply
  2. Michele Ciao, mi sono perso probabile tu l'abbia gia detto ma non riesco a trovarlo. Ho un forno di casa che al massimo raggiungerà i 220°/250° (mi accontento) ma se potessi usufruire di un forno professionale a che temperatura dovrei cuocere?

    Reply
  3. Ciattatore De La Noche · Edit

    Se si usa il lievito madre come si fa ad averlo a temperatura frigo? Il lievito madre per definizione deve essere uscito dal frigo ore prima x rigenerarsi…

    Reply
  4. Ciao un informazione su un forno professionale a uso domestico max temperatura 350 gradi quali sono le temperature e tempistiche ideali di platea e cielo rispettivamente per pizza in teglia e pala romana?

    Reply
  5. Ciao ! Intanto complimenti! Ho più volte fatto questa ricetta e devo dire che è venuta molto buona! Questa volta però dopo le pieghe l’ho lasciata fuori prima di metterla in frigo 1h e mezzo (mi sono dimenticato) ! 🤦🏻‍♂️ devo considerare l’impasto da buttare?

    Reply
  6. Ciao Michele. Ho notato che l'utilizzo del forno è fondamentale quanto un buon impasto. Facendo un'ottimo impasto e sbagliando col forno si rovina tutto…mi confermi? Grazie mille Michele

    Reply
  7. Ciao Michele, sto studiando i tuoi video per l'impasto ad alta idratazione e sono molto utili. Sto facendo un impasto ma sono arrivata un pochino lunga sui tempi, per cui per cuocere l'impasto domani sera dovrei ridurre o le 19 ore in frigorifero o le 5 ore successive a TA. Cosa è meglio ridurre? L'impasto è abbastanza fluido ed ho fatto 4 pieghe per cercare di addensarlo ma con scarso risultato. Grazie!!! Flavia

    Reply
  8. La croccantezza (che penso sia data dalla farina di semola rimacinata) c'è solo sulla base (che forse è resa anche croccante dall'olio EVO unto sulla teglia) e sopra l'impasto della pizza una volta cotta o la senti anche nell'alveolatura?

    Reply
  9. Usare del lievito madre anzichè lievito di birra la renderebbe ancora più digeribile, oppure essendo la lievitazione già di 24 ore non ha più importanza? 🙂 bellissima ricetta, ho seguito attentamente!

    Reply
  10. Ciao Michele bellissimo canale, soprattutto per la tua sincerità nello spiegare, la gente pensa che gli impasti si fanno precisi al grammo per fare la pizza di Sorbillo. Mi sono iscritto ! Volevo chiederti, attualmente i supermercati sono praticamente svuotati delle farine e a casa ho una 00 che non ha una forza elevata (W 170) pensavo di mescolarla a della Manitoba per raggiungere l'80% di idratazione, anche se ce ne vorrà abbastanza, secondo te è una buona idea ? O abbasso l'idratazione e metto solo 00 e riduco i tempi di lievitazione?

    Reply
  11. Ho fatto il tuo stesso procedimento con una Garofalo w340, mezzo kilo di farina però e 100g di LM,ho tenuto ls pagnotta 24 ore in frigo,ho notato che non era cresciuta i un cm,l'ho tirata fuori e provo a tenerla a temperatura ambiente altre 24 ore!È una cazzata?

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *