In nome del popolo italiano – Viva l'Italia!

20



Una parte topica del film di Dino Risi “In nome del popolo italiano”.
Leggi la recensione:
Visita il sito:
Diventa fan:

serscop.it, in nome del popolo italiano, gassman, tognazzi, dino risi, italia

Vedi Altri Articoli Su Altra Film
: https://mubarak2005.com/film

Nguồn:https://mubarak2005.com/

20 Comments

  1. Lo sconforto che si legge negli occhi del giudice (Tognazzi) e i tanti volti del degrado rapressentati sempre dall'uomo miserabile ma effettivamente innocente (Gassman) in un film diretto magistralmente da Dino Risi.

    Reply
  2. a me questo film piace molto. Attori e registi così non nasceranno più…film di costume, purtroppo ancora attuale! Noi italiani ( e mi inserisco anche io!), siamo troppi "caciaroni"!

    Reply
  3. Gabriele Uomo Gatto Sbattella · Edit

    Grandissimo film. Sebbene fosse dei primi anni '70 è ancora drammaticamente e straordinariamente attuale.
    Due attori del calibro di Vittorio Gassman e di Ugo Tognazzi (il primo dei panni dell'imprenditore senza scrupoli e a tratti reazionario e il secondo nei panni del giudice severo ma allo stesso tempo onesto) sicuramente non torneranno più.

    Reply
  4. Un film grandioso. Un finale desolante in cui non si salva NESSUNO. Un ritratto impietoso ma tragicamente realistico e ancora attuale del nostro paese.
    Gassman e Tognazzi immensi.

    Reply
  5. Bellissimo film che fotografa perfettamente la specificità della "fascistissima" subcultura italiana attraverso due grandissimi artisti come Tognazzi e Gassman… Tognazzi! Per Dio! Non dimentichiamo Ugo Tognazzi!

    Reply
  6. Gassman era un mostro, non esistono più attori così, l'unica eccezione è toby stephens in Inghilterra, in robin hood è un mattatore come lui

    Reply
  7. Grande film, estremamente attuale, che rivela tutte le discrasie della società italiana, dalla corruzione all'uso improprio del potere giudiziario; dallo sfruttamento silenzioso delle nuove generazioni, compresa la loro emarginazione, fino all'evoluzione del mosaico consumista che si andava componendo.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *